La casa del giorno: Ville Savoye

Ville Savoye è il simbolo per eccellenza della casa del movimento moderno, firmato da Le Corbusier.

25

L’edificio raccoglie e incarna i famosi 5 punti teorizzati dall’architetto svizzero:

La pianta Libera, che grazie all’uso dei pilastri permette una totale libertá di distribuzione degli ambienti

I pilastri, che rendono la casa libera e leggera di elevarsi da terra per far “entrare”               il verde dentro la casa

La Facciata libera, che grazie all’impiego del cemento armato le pareti perimetrali della casa sono libere da eventuali vincoli strutturali e possono essere progettate nel modo piú disparato.

La finestra a nastro, che consente di avere un notevole incremento di luminosità all’interno degli ambienti

Il tetto giardino, elemento di coronamento della casa che oltre ad essere un elemento di estetica fornisce un clima fresco in estate e un certo isolamento termico in inverno.

La casa voluta dalla famiglia Savoye venne realizzata tra il 1929 e il 1931,è stato uno dei primissimi edifici in tutto il mondo ad essere realizzato con il calcestruzzo,materiale oggi diffusissimo nel campo delle costruzioni.

La Villa  nasce da una maglia strutturale di base rettangolare formata da elementi verticali cilindrici (pilotis) posti ad un ritmo perimetrale di 4,75 metri l’uno dall’altro e disposti verso l’interno quasi simmetricamente secondo uno schema che favorisca il percorso di un’automobile e consenta l’appoggio delle chiusure orizzontali principali.

Il primo piano è un volume monocolore spezzato dai vuoti delle finestre che incidono a metà ogni prospetto. La pianta è organizzata in due zone disposte attorno alla rampa.

La prima zona è costituita dal soggiorno pranzo orientato sul lato ovest del quadrato, rivolto verso sud troviamo il tetto giardino, questo è separato da una grande parete di vetro scorrevole dal soggiorno, che si configura come una parte del giardino protetta dalle intemperie. In esso si trova la parte “viva” della casa e un giardino pensile da cui poter vedere gli spazi circostanti.

Il piano superiore o terrazzo è il coronamento dell’edificio oltreché la conclusione di un percorso, senza alcuna barriera architettonica, che parte dal piano terra dove si trova il garage.

Ville Savoya.jpg

Sul lato sud-est è collocata la camera del figlio, con un accesso sul giardino. Su tutta la lunghezza. rivolta a nord, a partire da ovest, troviamo: l’ufficio, la cucina, la terrazza di servizio e camera degli ospiti. Sempre al primo piano troviamo l’appartamento del padrone di casa, costituito da una suite che si sviluppa parallelamente alla rampa.

Torna a Studio Seiottozero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...